Unaltro Sud è ARTEPOLLINO

Questa estate , nel versante lucano del Parco Nazionale del Pollino – ( il più grande parco naturale d’Italia ) , si svolgerà la prima edizione di “ARTEPOLLINO : un altro sud“. In una location naturale e unica , artisti di fama internazionale realizzeranno opere permanenti site-specific.

Cos’è Artepollino ? ARTEPOLLINO :un altro sud è il proseguimento di un percorso sull’arte contemporanea avviato dalla Regione Basilicata nel 2004, con la firma dell’Accordo di Programma Quadro, che ha portato alla realizzazione una prima serie di interventi, nell’ambito del progetto “Sensi Contemporanei.” Dopo il successo di questa prima esperienza e grazie alle sinergie createsi con il Ministero per i Beni e le Attività Culturali, il Ministero dello Sviluppo Economico e la Biennale di Venezia, a partire dal 2006, è stato possibile lavorare alla seconda fase di Sensi Contemporanei in Basilicata, per realizzare il progetto ARTEPOLLINO un altro sud. Per la prima edizione , è stato costituito un prestigioso comitato scientifico, composto da personalità del mondo dell’arte contemporanea, a cui la Regione Basilicata ha demandato l’individuazione degli artisti. Ne fanno parte: Mario Cristiani, presidente del comitato e dell’Associazione Arte Continua; Vicente Todolì, direttore della Tate Modern Gallery di Londra; Laura Barreca, designata dal Ministero per i Beni e le Attività Culturali; Emanuele Montibeller, direttore artistico di ArteSella; Catterina Seia, responsabile UniCredit & Art; Gianpiero Perri, Direttore dell’Agenzia di Promozione Territoriale Basilicata; Giuseppe Cosenza, Nicola Ferri, Davide Rossi, Vincenzo Vitale, esperti del territorio Pollino e membri dell’ Associazione Arte Pollino.
Gli artisti invitati per la prima edizione di ARTEPOLLINO un altro sud sono tre indiscussi protagonisti dell’arte contemporanea internazionale: Anish Kapoor, Carsten Höller e Giuseppe Penone a cui è stato chiesto di realizzare tre opere permanenti, di grandi dimensioni, nel territorio del Parco. “Opere, come dice Vicente Todoli, in grado di interpretare lo spirito del luogo e allo stesso momento di attrarre l’attenzione del mondo su questo territorio”. Le installazioni saranno visibili al pubblico a partire da luglio 2009. Sempre nell’ambito di Artepollino un altro sud è stato inoltre avviato un progetto di didattica e di attivazione territoriale denominato “comunità locali” – che avrà il suo momento conclusivo a settembre – e in cui sono stati coinvolti altri artisti quali Claudia Losi, Nils-Udo, Anni Rapinoja e il violoncellista Mario Brunello. Per sviluppare ulteriormente questo progetto, la Regione Basilicata ha inoltre promosso la costituzione dell’Associazione Arte Pollino – di cui fanno parte giovani,
piccoli imprenditori turistici, appassionati di arte – che ha l’obiettivo di sostenere localmente l’iniziativa con azioni di formazione nelle scuole, realizzazione di workshop e seminari divulgativi. Con questa iniziativa la Regione Basilicata scommette quindi sulla cultura e in particolare sull’arte contemporanea come motore di sviluppo territoriale, rendendo così possibile costruire “un altro Sud”. La Regione Basilicata, con ARTEPOLLINO un altro sud, sarà presente a The Road to Contemporary Art a Roma, dal 2 a 5 aprile 2009, con uno stand a Palazzo Venezia.

Advertisements

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...