IL MISTICO PROFANO E’ AMEDEO MODIGLIANI

Mostra in omaggio al pittore livornese in occasione dell’inaugurazione del nuovo museo d’arte moderna di Gallarate.

Oltre a venti dipinti, tra i quali spicca il “Nudo sdraiato” (o “Nudo coricato con le mani unite”) -olio su tela del 1918-1919- e cinquanta disegni (provenienti da musei e collezioni importanti quali la Pinacoteca Giovanni e Marella Agnelli di Torino, la GNAM di Roma, la Pinacoteca di Brera e i Musei Civici di Milano) più di 250 documenti originali ripercorrono la vita di Modigliani e ne testimoniano il talento, tracciando un percorso ideale alla scoperta dell’evoluzione del suo pensiero.

La mostra inaugurale è curata da un comitato scientifico presieduto da Claudio Strinati, a cui fanno parte tra gli altri Beatrice Buscaroli, che cura il catalogo, Luis Godart, Consigliere per la Conservazione del Patrimonio Artistico del Presidente della Repubblica Italiana, Sandrina Bandera, direttrice di Brera, Maria Cristina Bandera, direttrice della Fondazione Longhi, Emma Zanella, direttrice del MAGa, Claudio Salsi, direttore dei Musei Civici di Milano, Rudy Chiappini e Renato Miracco.

Il coordinamento generale della mostra è stato affidato a Cinzia Chiari, responsabile del censimento delle opere e della valorizzazione del patrimonio della Collezione d’Arte di Eni Spa.

<img style="float:center
; margin:0 10px 10px 0;cursor:pointer; cursor:hand;width: 400px; height: 218px;” src=”http://4.bp.blogspot.com/_oRW2WvyGwJU/S5F5MBS8ZBI/AAAAAAAAAuE/kqoiqVGBcRc/s400/Nudo+coricato+con+le+mani+unite.jpg” border=”0″ alt=”nudo coricato con le mami unite”id=”BLOGGER_PHOTO_ID_5445266671880922130″ />

L’allestimento è realizzato da Maurizio Sabatini, che ha studiato una messa in scena sobria e raffinata dove i venti dipinti di Modigliani trovano una perfetta collocazione intorno al “Nudo coricato con le mani unite” della Pinacoteca Giovanni e Marella Agnelli, quadro scelto per la comunicazione e la copertina del catalogo prodotto da Electa.

La Rassegna d’arte introduce alla collezione permanente del museo, composto da cinquemila opere e propone un ricco ed articolato panorama degli orientamenti che hanno animato la scena artistica nazionale dalla metà del Novecento ai giorni nostri. Particolare attenzione è rivolta alla produzione artistica più attuale attraverso le esposizioni temporanee, gli eventi e le acquisizioni per il Museo.
 
Il Nuovo Museo d’arte di Gallarate (in breve MAGa), diretto dalla Dott.ssa Emma Zanella, aprirà finalmente le porte al pubblico, a quarant’anni dalla sua costituzione, in un complesso architettonico di grande prestigio firmato da Maria Luisa Provasoli, Permichele Miano e Carlo Moretti, secondo un progetto dello Studio Pandakovic e Associati.

Dal 19 Marzo al 19 giugno 2010

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...