Jamini Roy. Dalla Tradizione alla Modernità. La Collezione Kumar.

In anteprima per l’ Europa e fino al 23 agosto 2015 al Museo delle Culture di Lugano (MCL) è in esposizione la mostra “Jamini Roy. Dalla Tradizione alla Modernità. La Collezione Kumar” dell’artista bengalese insignito nel ’55 dal governo dell’India nel 1955 dello “State Award of Padma Bhushan”.

Le figure stilizzate e bidimensionali, le forme tratteggiate in essenzialità, i colori vivaci e saturi, questo troviamo nei dipinti
di Jamini Roy, considerato sicuramente per tutto ciò, “il Matisse indiano” dalla critica internazionale.

In esposizione 70 opere (oli su tela, tempere su carta, guazzi su carta e su lino) realizzati da Roy nel corso della sua carrierJamini Roy, Danzatrice, dopo 1920 ca, Tempera su tessuto, 77,5×57,2 cma e selezionati dalle curatrici, Alessia Borellini e Caterina Corni, che le hanno affiancati da circa 30 sculture in legno del XVII-XIX secolo raffiguranti alcuni protagonisti della mitologia indu e del folklore, provenienti dai fondi del Museo delle Culture e da altre Istituzioni, per avvicinare il visitatore al contesto culturale nel quale è nata e si muove la pittura di Roy.

Inserita all’interno del progetto “OrientArt”, l’esposizione è stata voluta, progettata e realizzata dal Museo delle Culture con la collaborazione di diverse altre istituzioni scientifiche internazionali e in coproduzione con Silvana Editoriale, la mostra si
arricchisce con una selezione di fotografie dell’«India minore» tratte dal celebre reportage di Walter Bosshard realizzato nel 1939 , a cui si deve la costruzione dell’immagine e l’invenzione iconoclasta del Mahatma Gandhi.

“Fonte di provenienza delle opere è la Collezione Kumar, che abbraccia l’intera produzione dell’artista, dai primi schizzi giovanili degli anni Venti alle ultime tele della fine degli anni Sessanta: considerata la più vasta fuori dall’India, per la prima volta oggetto di un catalogo critico, la collezione appartiene all’imprenditore, docente di marketing e collezionista indiano Nirmalya Kumar che, da oltre dieci anni, studia la figura di Jamini Roy, ne acquista i lavori e li mostra al pubblico con l’intento di salvaguardare i caratteri propri di una cultura millenaria e favorire la diffusione dell’arte indiana contemporanea sia presso gli addetti ai lavori sia presso il pubblico internazionale.”

“Jamini Roy. Dalla Tradizione alla Modernità. La Collezione Kumar”
Fino al 23 agosto 2015
Museo delle Culture
Heleneum, Via Cortivo 24/28
6976 Lugano-Castagnola, Svizzera.

Fonte: http://www.equilibriarte.org/article/3611

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...