Le Artiste a Firenze tra il 1900 e il 1950

Sono le donne le protagoniste della mostra ‘Artiste. Firenze 1900-1950‘ allestita dal 22 settembre al 18 novembre allo Spazio mostre della Fondazione Cr Firenze.

Leonetta Cecchi Pieraccini_Le Sorelle (Ditta e Suso)_1935_Eredi Cecchi

L’esposizione, promossa in occasione del festival ‘L’eredità delle donne‘ e curata da Lucia Mannini e Chiara Toti, ha per perno le figure di Leonetta Pieraccini e Fillide Giorgi, artiste unite da profonda amicizia e che condivisero anche il destino di legarsi a due intellettuali di forte personalità: Emilio Cecchi e Arrigo Levasti. Allieve di Giovanni Fattori all’inizio del Novecento, si interessarono alle novità artistiche internazionali, dimostrandosi pittrici di grande qualità.
In mostra anche dipinti di Flavia Arlotta, Elisabeth Chaplin, Vittoria Morelli, Marisa Mori, Elena Salvaneschi, Adriana Pincherle e sculture di Evelyn Scarampi, tutte artiste coeve, per offrire un saggio della produzione artistica femminile della prima metà del Novecento che ebbe perno a Firenze.

In totale una quarantina le opere proposte, alcune mai esposte al pubblico, concesse in prestito da collezionisti privati e da musei e istituzioni pubbliche, tra cui Gam di Roma, Gallerie degli Uffizi, Gabinetto Vieusseux – per documentare, spiegano gli organizzatori, “come i linguaggi dell’arte fossero affrontati dalle donne con grande serietà e professionalità, offrendo l’opportunità di una riflessione sul loro ruolo nella società della prima metà del Novecento, tra le difficoltà di ottenere credibilità e mercato pari agli uomini, la necessità di conciliare l’impegno creativo con le esigenze familiari, fino alle possibilità offerte dall’associazionismo femminile del quale la maggior parte delle artiste fu membro attivo“.

Molte delle opere esposte sono state restaurate in occasione della mostra : interventi permanenti volti a valorizzare e a rendere fruibile al pubblico un patrimonio d’arte che contribuisce a testimoniare la vitalità culturale e artistica che ha sempre caratterizzato Firenze, la sua storia e i suoi cittadini, di nascita o di adozione.

La mostra è accompagnata da una serie di altri eventi in città: un ciclo di conferenze dal titolo “Storie di artiste tra pagine e pennelli”, organizzate dall’Associazione Culturale Il Palmerino, e la mostra Un’artista con l’apostrofo. Tra le carte di Fillide Levasti, incentrata sull’artista Fillide Levasti, ispirata agli archivi della Biblioteca Marucelliana.

INGRESSO LIBERO
Spazio Mostre Fondazione CR Firenze
Via Bufalini 6 – Firenze
dal giovedì alla domenica
orario continuato 10-18

INFO E PRENOTAZIONI

Tel. +39 055 5384 997/001
artistefirenze.mostra@fcrf.it

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...