Moste al Palazzo delle Esposizioni

La stagione espositiva del Palazzo delle Esposizioni prende avvìo con quattro nuove mostre.

tecniche-box-nlLa prima, in programma dal prossimo 4 ottobre, raccoglie disegni, sculture, fotografie, cartoline, dattiloscritti, manifesti e libri, prodotti negli anni Sessanta e Settanta dagli artisti ungheresi in dissenso con il regime comunista. La mostra “Tecniche d’Evasione“, organizzata in collaborazione con il Museo Ludwig di Budapest e l’Accademia d’Ungheria in Roma, racconta le tecniche messe in atto per sfuggire ai controlli, stordire la censura, eludere il potere, deriderlo e lasciarlo interdetto.

Dal 22 ottobre le altre mostre della stagione apriranno ai visitatori tutti gli spazi del Palazzo.

sublimi_anatomie_box-nlSublimi Anatomie” sarà una mostra, accompagnata da numerosi incontri e spettacoli, sulla pratica secolare dell’osservazione del corpo umano, che coinvolge in primo luogo i sensi, come la vista e il tatto, ma anche tecniche, strumenti e tecnologie. Una selezione di oggetti e documenti dal grande valore storico, scientifico e artistico, restituiranno la storia del corpo osservato e del corpo che osserva nelle arti e nelle scienze, fino alle ricerche artistiche contemporanee.

Carlo-Rambaldi-box-nlLe creature di Carlo Rambaldi sono riconosciute e amate al punto che molti film si sono identificati con esse: E.T., King Kong, Alien, solo per citarne alcuni. “La meccanica dei mostri. Da Carlo Rambaldi a Makinarium“, attraverso i materiali, anche inediti, provenienti dall’archivio privato di Rambaldi, costruirà un percorso in grado di tracciare la storia degli effetti speciali del cinema italiano e internazionale, dagli anni Sessanta ai nostri giorni.

DictionnaireFouDuCorps-box-nlInfine, a cura del Laboratorio d’Arte del Palazzo delle Esposizioni, nello Spazio fontana, la mostra “Katy Couprie. Dizionario Folle del Corpo” si ispira al libro omonimo dell’artista francese, pubblicato da Editions Thierry Magnier. Un vocabolario visivo che racconta il corpo umano in tutti i suoi aspetti mescolando l’anatomia con la poesia, le azioni con le emozioni, i modi di dire con le citazioni letterarie.

Gli appuntamenti riprenderanno giovedì 12 settembre con la prima iniziativa di un progetto che conivolgerà tutti gli spazi del livello 0 del Palazzo delle Esposizioni. Si tratta della presentazione alle ore 20 nel Bookstore del libro “Roma 2030” di Domenico De Masi, che converserà con Alessandro Luna e Pietro Forti della rivista Scomodo, seguita alle ore 22 dal concerto RIVE MEDITERRANEE di Sandro Joyeux con Federico Laganà e Emanuele Brignola nel Caffè delle Esposizioni.

Mercoledì 18 settembre alle ore 18 la conferenza “L’immagine in tempo reale” introdurrà l’edizione di quest’anno del Live Cinema Festival, la rassegna di spettacoli audio/video che coinvolgerà gli spazi dell’Auditorium, della Sala 9 e del Bookstore dal 19 al 22 settembre.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...