Bergamo : FESTIVAL INTERNAZIONALE DEL CINEMA D’ARTE

OTTAVA EDIZIONE del FESTIVAL INTERNAZIONALE DEL CINEMA D’ARTE

Bergamo , 17/25 Luglio 2009

Il Comitato Organizzatore del Festival Internazionale del Cinema D’Arte, in collaborazione con TEAMITALIA Events, con il Patrocinio di Regione ,Provincia e Comune, organizza il Festival Internazionale del Cinema d’Arte “Premio Le Mura d’Oro”, con l’intento di contribuire alla maggiore divulgazione e affermazione dei valori della Cultura e dell’Arte attraverso il linguaggio cinematografico.
Il Festival è aperto a tutti i produttori (Società, Associazioni e singoli) italiani e stranieri.

I concorsi sono:

CINEMA D’ARTE

Concorso internazionale Possono partecipare film realizzati su temi ed immagini del mondo dell’Arte: dalla pittura al cinema, dalla scultura alla danza, dall’architettura al teatro.
Film d’informazione e di divulgazione.
Film in cui le varie espressioni artistiche sono evocate per descrivere un’epoca, per costruire un documento psicologico o di costume, per interpretare il
mondo di un artista, per fissarne un ritratto criticoestetico.

SOTTOVENTI

Concorso internazionale
Possono partecipare opere a tema libero, della durata massima di 20 minuti.
I film ammessi al concorso devono essere stati prodotti dopo il 01 Gennaio 2006.
Art. 2 – Ogni produttore può partecipare al Festival con uno o più film.
Art. 3 – Il Festival si svolgerà a Bergamo dal 17 Luglio al 25 Luglio 2009. I film ammessi saranno proiettati al pubblico secondo le modalità e il programma di esclusiva competenza della Direzione del Festival.
Art. 4 – Il Comitato Organizzatore nomina sia la Commissione di Selezione, unica responsabile per
l’ammissione in concorso dei film (la sua decisione è definitiva), sia la Giuria, incaricata all’assegnazione di premi ai film concorrenti.
Art. 5 – La Direzione del Festival, su proposta della Commissione di Selezione, si riserva di valutare la corrispondenza dei film ammessi all’una o all’altra categoria, nella quale sono stati iscritti.
Art. 6 – I film ammessi ai Concorsi saranno giudicati da una Giuria, che assegnerà i seguenti premi:

CINEMA D’ARTE
1 classificato “Premio Le Mura d’Oro”
2 classificato “Premio Le Mura d’Oro”
3 classificato “Premio Le Mura d’Oro”
Premio Speciale della Giuria

SOTTOVENTI
1 classificato “Premio Le Mura d’Oro”
2 classificato “Premio Le Mura d’Oro”
3 classificato “Premio Le Mura d’Oro”
Premio Speciale della Giuria

Alla domanda dovranno essere allegati:
– Scheda tecnica e artistica completa
– Sinossi del film in lingua italiana
– Bio-filmografia completa dell’autore
– Fotografie del film, a colori e/o in bianco e nero – per le quali si autorizza la pubblicazione gratuita – da inserire nel catalogo della mostra e da mettere a disposizione della stampa, preferibilmente in formato digitale.
– Una fotografia dell’autore

Questa documentazione potrà essere accompagnata da:
– Dichiarazione o intervista dell’autore inerenti al film e alla sua pubblicazione
– Recensioni o articoli riguardanti il film
– Manifesti, locandine ed ogni altro materiale promozionale.

Le opere per la Selezione dovranno essere inviate in formato DVD/PAL e spedite insieme alla scheda di partecipazione a:
Festival Internazionale del Cinema d’Arte – Via Zelasco, 1 – 24122 Bergamo, Italia tassativamente entro il 31 Marzo 2009.

Maggiori informazioni, il bando completo e il modulo d’iscrizione sul sito

http://www.teamitalia.com/2008/index.asp

Annunci

QUADRUM SACA : LA FIERA della CORNICE

Anche quest’anno torna “Quadrum Saca” , la più importante rassegna internazionale di Aste, Cornici, Grafica e Tecnologie, in Fiera a Bologna dal 19 al 22 febbraio .

Sono stati oltre 7.000 gli operatori professionali che hanno visitato nel 2008 le 246 aziende espositrici (125 estere, provenienti da 25 paesi diversi) distribuite su 31.000 metri quadrati di esposizione. Estremamente elevato il livello qualitativo dei visitatori : galleristi, distributori, corniciai, artisti, interior designers, progettisti e decoratori provenienti dai cinque continenti per l’annuale aggiornamento sulle ultime tendenze in tema di profili, finiture, tecniche di lavorazione e soggetti grafici.

Visti i successi ottenuti nelle precedenti edizioni , anche per il 2009, Quadrum Saca ripropone nell’ambito della vasta esposizione merceologica i tre Saloni tematici, agevolando efficacemente il percorso di visita:

FRAMES è la più completa vetrina dedicata ad aste e cornici: partendo dalle tradizionali proposte in legno, il salone dedica un ampio spazio alle più innovative realizzazioni in pellame, alluminio, pvc e tutti i nuovi ed inediti materiali frutto della instancante ricerca delle più importanti aziende del settore. Un occhio particolare è riservato allo stile, dal classico italiano alle futuribili creazioni dei grandi designer contemporanei.

La sezione GRAPHICS propone una vasta offerta di poster, riproduzioni, stampe e litografie: le soluzioni ideali per decorare e personalizzare ambienti e pareti di spazi pubblici e privati. Un’esposizione aperta alle nuove tendenze grafiche contemporanee e al tempo stesso alla sempre maggiore valorizzazione del classico italiano ed internazionale.

Una visione, la più completa, delle tecnologie e dei macchinari per la lavorazione di quadri e passe-partout è offerta infine dal salone TECHNOLOGIES & ACCESSORIES, che presenta le soluzioni più avanzate nel pieno rispetto delle norme di sicurezza e dell’ambiente.

QUADRUM SACA è organizzata da NEW COMPANY SRL , in collaborazione con FEDERLEGO-ARREDO/SPECIALEGNO; CON.COR; EMMA; BOLOGNAFIERE

Segreteria Operativa e contabilità:
O.N. ORGANIZZAZIONE NIKE S.R.L.
Viale della Mercanzia, 138 – Blocco 2b – C.P: 46
40050 FUNO CENTERGROSS (BOLOGNA) – Italy
Tel. +39 051 6646624; fax +39 051 6646424
E-mail: segreteria@on-nike.it
Ufficio Estero: Tel. +39 051 860002; Fax +39 051 6646424

fonte : http://www.quadrumsaca.com

www.leonardobasile.it cornici & cornici di Livio Violanti , distribuzione all'ingrosso di aste per cornici

Visita Arte & leonardo basile

Visita Cornici e cornici

Gaetano Stella : Scultore barese del Novecento

Presentazione del volumeGaetano Stella, Scultore barese del Novecentodi Clara Gelao

Questa sera , alle ore 17.30 , presso la Pinacoteca Provinciale “ C. Giacquinto” , Isabella Valente , dell’Università “ Federico II ” di Napoli , presenterà il volume “ Gaetano Stella- Scultore barese del Novecento” di Clara Gelao , Direttrice della Pinacoteca Provinciale di Bari.
Dopo la presentazione l’Associazione Polifonica Barese “ Biagio Grimaldi” terrà un concerto con il “ Requiem op. 48” di Gabriel Fauré per soli e coro : soprano Marialuisa Dituri, Baritono Angelo De Leonardis, Direttore Sabino Manzo.
Nel corso dell’iniziativa sarà presentato il calendario 2009 “ Gaetano Stella , Bambini”.

ENKOMION : Rassegna d’arte contemporanea

“Dodici gli artisti presenti ed assiemati tra le mura del Fortino, ciascuno con un proprio percorso,procedendo in maniera autonoma in diverse linee di tendenza.
A stimolare l’auspicabile interesse per questo evento, tredicesimo fruitore me stesso, traduttore dei singoli linguaggi espressivi come critico d’arte barese, per la genetica essenzialità critica ed imparzialità di giudizio.
“Enkomion”, il titolo di questa mostra, organizzata dal Centro d’Arte e Cultura “Leonardo da Vinci” di cui dinamico presidente è il pittore Leonardo Basile, che si terrà dal 21 febbraio all’1 marzo 2009 presso il Fortino di Sant’ Antonio Abate a Bari, struttura di forma trapezoidale, edificato nel 1500 a guardia del porto . Per anni il fortino è stato chiuso per lavori di restauro ma da qualche anno è ritornato al suo antico splendore, da qui il nome Enkòmion.
Non casuale,quindi, la scelta di una location simbolo per iniziative artistico-culturali baresi a voler sottolineare anche la volontà della “Leonardo da Vinci”a guardare , dalla cinquecentesca scolta barese,anche ai fermenti vivi e pulsanti della cultura non solo nostrana.
Comparti e segmenti diversi della realtà esterna/interna questi,che penetrano le maglie larghe dell’arte senza “leadership” di alcun “codice” espressivo ma piuttosto con ben individualizzati modelli anche appartenenti al mondo tradizionale dell’arte.
Questi gli artisti presenti, giovani e meno giovani, tutti operanti nella nostra regione eccezion fatta per il lucano Francesco Mestria ed il maestro Amedeo Del Giudice: Leonardo Basile, Magda Carella, Cesare Cassone, Giuseppe De Sario, Giacinto Franco , Massimo Nardi, Rosario Mercuri, Margherita Ragno, Francesco Silvestri, Luisa Valenzano.” – Lello Spinelli , critico d’arte in Bari

Novecento a colori

Per tutti i cultori dell’arte , per tutti coloro che considerano l’arte il veicolo più diretto per esprimere gli stati dell’anima ,Venerdì 30 gennaio, alle ore 18,30, presso la libreria Laterza di Bari, Raffaele Nigro presenterà il suo ultimo libro “Novecento a colori. Percorsi nell’arte di un secolo infinito” della edizioni Progedit.
Insieme all’autore , interverranno Ettore Catalano, Christine Sperken e Gino Dato .

(“Policromia modulare” , opera del pittore Leonardo Basile che , ovviamente , non è presente in questo volume e che spera di esserci nel prossimo . Chissà !)

Vi racconto il libro :

Questo saggio è una rivisitazione degli autori piccoli e grandi che hanno dipinto la “tela” dell’arte attravesro il Novecento: un secolo lunghissimo per i suoi innumerevoli protagonisti, fecondo per la produttività della sua cultura, straordinario per la smania di conoscere, di esprimere, di comunicare uno spirito collettivo travagliato e appassionato.
Ad eccitare il viaggio a colori di Raffaele Nigro sono i tantissimi disegni, dipinti, abbozzi di pittori, grafici e designer che, insieme ai libri, fanno parte della sua vita. Dai quali, con un occhio alla scrittura e l’altro alle immagini, cominciano a scorrere storie, vicende di vita e d’arte di protagonisti del Novecento che devono molto alla Puglia: per esserne figli, per essersene ispirati o per averla soltanto toccata nei loro itinerari di mercato e mostre.
Il volume, perciò, pur movendo da circostanze e ricordi particolari e personali , diventa una vera enciclopedia dell’Arte del Novecento, nella tensione tra periferia e centro : da Abbatecola a Damiani, da de Chirico a Modigliani, da Morea a Zianna. Con questo libro ha fatto notare Raffaele Nigro, “desidero rilanciare la discussione e l’interesse per un settore della creatività che con discrezione arreda la nostre case ma intorno al quale i media non spendono più parole, se non nel caso di grandi furti o grandi scoperte e di quotazioni d’asta da capogiro”.

Vi parlo dell’autore :

Raffaele Nigro (Melfi 1947) è caporedattore in Rai e vive e lavora a Bari. E’ autore de : “I fuochi del Basento” (1987, Premio Supercampiello), “La baronessa dell’Olivento” (1990), “Ombre sull’Ofanto” (1992, Premio Grizane Cavour), “Dio di Levante” (1994), “Adriatico” (1998), “Francesco Berni” (1999), “Burchiello e Burleschi” (2000), “Diario mediterraneo” (2001) e “Viaggio a Salamanca” (2001). Per Rizzoli ha pubblicato la raccolta di racconti “Il piantatore di Lune” (1991) e il romanzo “Malvarosa” (2005, Premi Mondello e Campiello).
I suoi libri sono tradotti in tante lingue. L’ultimo suo lavoro , apparso per Rizzoli, si intitola “Giustiziateli sul campo”.

Vi do le informazioni sul libro :

Raffaele Nigro

Novecento a colori
Percorsi nell’arte di un secolo infinito
Prefazione di Ettore Catalano
Collana Letterature, cm 15×21, pp. 256, euro 20,00

e quelle sull’editore :

Progedit Progetti editoriali srl
70122 Bari – Via De Cesare, 15
Tel. 080/5230627 – Fax 080/5237648
e-mail: progedit@progedit.com http://www.progedit.com

———————————————-

ART & Promotion by leonardo basile

———————————————-

Le Rinascenze della Natura : Rassegna Internazionale d’Arte Contemporanea

La galleria d’arte contemporanea “Taormina Gallery”, situata a Taormina (ME), seleziona artisti italiani e stranieri per la Mostra Internazionale d’Arte Contemporanea “Le Rinascenze della Natura” che si terrà dal 21 Febbraio al 14 Marzo 2009.

Opening: sabato 21 Febbraio, ore 18:00

La rassegna esposizione intende mostrare gli esempi naturali della bellezza attraverso l’espressione artistica e confrontarne le diverse produzioni.
La mostra si sviluppa, mediante la rappresentazione degli elementi naturali (aria, acqua, terra, fuoco) e cogliendo gli aspetti di ciò che muta e continuamente si rigenera.
E’ possibile interpretare tutto ciò che è natura, flora e fauna, scorci e vedute, paesaggi, scenari naturali, ma anche il corpo umano attraverso l’eleganza del nudo, arrivando all’elemento della rinascita, sia dal punto di vista fisico, che spirituale.
Partendo dagli antichi dei che governavano la natura umana, si può inoltre arrivare al rapporto attuale arte-ambiente, in un dialogo serrato di mito cultura e attualità.

TERMINI DI PARTECIPAZIONE: 9 FEBBRAIO 2009

Per partecipare occorre inviare:

– immagini fotografiche relative alle opere con le quali si intende partecipare (possibilmente in formato
jpg);

– modulo di partecipazione, che sarà successivamente inviato a selezione avvenuta;

– biografia o percorso artistico. E’ possibile segnalare un sito internet, in modo da
agevolare la selezione.

Tale documentazione dovrà pervenire ai seguenti indirizzi di posta elettronica: taorminagallery@libero.it;
taorminagallery@gmail.com
specificando cortesemente nell’oggetto
Le Rinascenze della Natura”

________________________________________________________________________________

Possono partecipare artisti di qualsiasi nazionalità, operanti in qualsiasi campo (pittura, scultura,
fotografia, arte digitale, ecc) e genere artistico.

Le dimensioni massime delle opere da esporre sono di 100 x 100 cm.

____________________________________________________________________________

Una volta avvenuta la selezione, la quota di partecipazione è di 80 Euro per ogni opera da esporre.

I costi comprendono:

Catalogo cartaceo
Materiale pubblicitario

Redazione di comunicato stampa e relativa diffusione

Inserimento dell’evento nel sito della galleria

Personale di sala

Presentazione delle opere

Le opere originali dovranno pervenire entro il 14 Febbraio 2009.

L’artista può scegliere di spedire a proprie spese le opere o portarle
direttamente in sede o ancora delegare altre persone alla consegna.

Le opere inviate tramite spedizione sono a carico del partecipante, sia
per l’andata, che alla restituzione. L’ente organizzatore e i suoi
operatori declinano ogni responsabilità dal danneggiamento,
smarrimento, furto o altro imprevisto relativo alle opere.

L’indirizzo al quale recapitare o spedire le opere è:

D.ssa Rosi Raneri c/o Taormina Gallery –

Via Di Giovanni 36 – 98039 Taormina
(ME)

Per ulteriori informazioni contattare :

Direttore artistico: Rosi Raneri
347-8620355
0942-625962
Via Di Giovanni, 36

http://www.taorminagallery.com

Como Contemporary Contest : concorso della giovane arte

Como Contemporary Contest , (CoCoCo) , è questo il titolo del concorso per giovani artisti, indetto dal comune di Como , per promuovere i giovani talenti dell’arte contemporanea.
L’evento , che sarà presentato la prossima settimana all’Artefiera di Bologna , consisterà in una “competizione” tra giovani talenti, di età compresa tra i 18 e i 32 anni, che potranno partecipare con le loro opere sia pittoriche sia fotografiche sia di videoarte che scultura , senza vincoli di genere o tecnica. Chi intenderà partecipare all’iniziativa dovrà inviare la documentazione richiesta (consultabile sul sito del Comune) entro il 31 marzo. Oppure telefonare all’ufficio cultura (031.252352). L’iscrizione è gratuita. Una giuria composta da sette esperti selezionerà venti artisti che saranno i protagonisti del concorso vero e proprio. Il primo arrivato , che verrà proclamato entro il 22 aprile, riceverà un premio di due mila euro e un dvd a lui dedicato che potrà utilizzare per promuoversi . Ma non solo : potrà realizzare una mostra personale in San Pietro in Atrio con le sue realizzazioni . Mentre una collettiva delle opere di tutti i partecipanti verrà allestita nella Pinacoteca civica di Palazzo Volpi di Como tra giugno e luglio 2009. Le opere saranno valutate dalla dottoressa Gabriella Belli, direttrice del Mart (Museo d’arte contemporanea) di Trento e Rovereto , da Lanfredo Castelletti, direttore dei Musei Civici di Como, da Luigi Cavadini, direttore del museo d’arte di Lissone ,da Giovanni Bonelli, gallerista , da Emma Gravagnuolo, giornalista e critico d’arte. E inoltre saranno chiamati a dare il loro giudizio anche Jonathan Guaitamacchi, artista e Gianmaria Banfi, collezionista.

Info

Assessorato alla Cultura Comune di Como

Via Vittorio Emanuele 97

Tel. +39 031 252.057 – 352

e-mail: cultura@comune.como.it

———————————————————–

Leonardo Basile vi invita a partecipare

Miniature Rosso Fuoco

Galleria Spazio Sfera di Corato , in provincia di Bari

presenta

MINIATURE ROSSO CUORE

Si selezionano artisti per la Mostra d’Arte Contemporanea “Miniature Rosso Cuore” che sarà allestita dal 14 febbario 2009 per la durata di giorni 15 compreso sabato e domenica, presso il nuovo spazio espositivo della Galleria Spazio Sfera di Corato (BA), situato in via Arco Ripoli, 5 nel cuore del ristrutturato Centro Storico Coratino.
La Galleria Spazio Sfera si presenta in una cornice molto suggestiva, interamente in pietra antica originale con volte ed archi risalente al 1300, amorevolmente ristrutturato ed illuminato in stile contemporaneo, dispone di una sala di 60 mq nella parte superiore e di 40 mq in quella inferiore, disponendo inoltre di due vetrine esterne esposte sulla via principale.
L’esposizione collettiva, curata dagli artisti Dino Ventura (mat) e Francesco Ventura e dallo scultore Antonio D’Introno, apre le porte ad artisti di tutte le età e nazionalità operanti in qualsiasi campo artistico, dalla pittura alla scultura, dall’arte digitale alla fotografia, dal disegno alle arti performative, sino a oggetti di design per arredo d’interni e così via.
L’evento espositivo è un omaggio al Cuore, inteso come messaggio di speranza e di sentimenti d’Amore spesso assopiti, rivisti sotto forma di arte intellettuale.
Il tema è lasciato alla libera interpretazione dell’artista che potra’ adottare qualsiasi tecnica con la sola limitazione delle dimensioni. In merito alle dimensioni, l’artista pora’ presentare anche un solo lavoro composto da piu’ parti tipo dittico o trittico con la sola limitazione delle dimensioni che non dovranno superare i 50 cm massimo per lato.
Saranno selezionate esclusivamente opere di elevato spessore qualitativo.

Email: ventangos@yahoo.it
Inaugurazione: Sabato 14 febbraio 2009, ore 18,30.
Scadenza: 31 gennaio 2009.

REGOLAMENTO

Alle selezioni possono partecipare artisti di tutte le età e nazionalità mandando la scheda di partecipazione compilata e le immagini delle opere (preferibilmente in formato jpg), piu’ nota biografica e curriculum tramite posta elettronica, al seguente indirizzo: ventangos@yahoo.it entro e non oltre il 31 Gennaio 2009.
Ad ogni partecipante risultato idoneo alle selezioni sarà data la possibilità di esporre quante opere desidera con la sola limitazione alle dimensioni che non dovranno superare i 50 cm di lato massimo.
Sono ammessi alle selezioni tutti i tipi di espressione artistica e tecnica. Le opere pittoriche e fotografiche dovranno essere senza vetro, incorniciate con listello o semplice cornice o tele nude tipo galleria e già provviste di attaccaglia/gancio. Le fotografie devono essere presentate su supporto rigido o incorniciate. E’ assolutamente vietato presentare le opere selezionate con cornici a giorno (non adatte al livello dell’esposizione) o opere differenti da quelle selezionate, pena l’esclusione dal progetto e la quota di partecipazione, una volta versata, non sarà rimborsabile.
La quota di partecipazione prevista per ogni artista selezionato è di 40 euro a pezzo. (Es: se un’opera e’ formata da tre pezzi (trittico) 40×40 cm, si pagheranno 120 euro – “ per le Associazioni in convenzione saranno 90 euro” )
Verra’ richiesto il versamento della quota di partecipazione , solo dopo aver ricevuto la conferma a partecipare.
Non è possibile effettuare alcun ricorso nei confronti dell’organizzazione, in quanto il comunicato della mostra è reso pubblico attraverso canali ufficiali e pubblicato su numerosi siti web e giornali cartacei. L’artista solleva, inoltre, tutta l’organizzazione da qualsiasi responsabilità di eventuali danneggiamenti, furto o altro sulle proprie opere d’arte, per quanto la stessa avrà massima cura delle opere in esposizione.
L’autore non è obbligato ad essere presente alla mostra né per l’inaugurazione né durante l’intero periodo della mostra. Le spese di spedizione, andata e ritorno delle opere, sono esclusivamente a carico dell’artista.
Gli artisti partecipanti potranno mettere le proprie opere a disposizione per la vendita al pubblico al prezzo stabilito dall’autore. Dalle opere vendute l’organizzazione percepirà soltanto il 20 %.
Solo per gli artisti associati alle Associazioni, Mega-Art — Artantis – Dionysos — Zerouno –, la Galleria richiedera’ la quota di partecipazione pari a 30 euro per ogni opera presentata ed in caso di vendita tratterra’ solo il 5% sul netto ricavato.
L’Ente Organizzatore, per favorire l’afflusso degli operatori specializzati e dei visitatori, affiancherà una promozione mediatica della mostra, curando la comunicazione dell’evento sulle testate giornalistiche locali, sui più significativi portali dedicati all’arte e alla cultura presenti nella rete Internet. Per l’occasione la Galleria stampera’ brochure per pubblicizzare l’evento e presentare gli artisti inserendo indirizzi e informazioni nonche’ brevi note critiche, inoltre locandine e un CD con il servizio fotografico dell’evento cui la Galleria Spazio Sfera si impegna ad inviare a tutti gli artisti partecipanti.
Il solo invio del materiale, comportera’ l’accettazione del presente regolamento.
Gli artisti selezionati riceveranno comunicazione entro il 2 febbraio e solo da allora potranno versare la quota di partecipazione.
Le opere selezionate dovranno pervenire in Galleria entro en non oltre 10 febbraio 2009 al seguente indirizzo:
– Francesco Ventura – Via S.Rosa,48 70033 Corato (BA) cell. 347 6549989

Per maggiori informazioni contattare:

Dino Ventura cell. 331 3693229 – Francesco Ventura cell. 347 6549989 – Antonio D’Introno cell. 347 7261152

La Puglia e il cinema italiano

Oscar Iarussi , presidente dell’Apulia Film Commission – santospiritese doc , n.d.r.- l’aveva promesso e l’ha fatto : “La Puglia deve diventare il nuovo laboratorio di tutto il cinema italiano “.

E “Per il cinema italiano” , con la direzione artistica del regista Felice Laudadio , è solo l’inizio , di quello che sarà un lungo e proficuo percorso che vedrà la Puglia protagonista della cinematografia italiana . L’importante rassegna (voluta oltre che dalla Fondazione AFC anche dalla Regione Puglia , Comune di Bari e Fondazione della Cassa di Risparmio di Puglia) prenderà avvìo lunedi 12 , e per sei giorni , offrirà : proiezioni dal mattino alla sera (tra anteprime, cortometraggi, documentari, rassegne di film in concorso e retrospettive) ; spazio a master class (con lezioni sul cinema tenute da Sergio Rubini, Laura Morante, Davide Ferrario, Ettore Scola e Michele Placido) ; seminari (fra questi quello sul cinema del prossimo futuro , curato da David Bush, in programma nel Castello Angioino di Mola di Bari) ed eventi speciali , come le conversazioni con Andrea Camilleri e Ugo Gregoretti e un doveroso omaggio a Nino Rota .
«Non l’ennesimo festival del cinema – ha detto Laudadio – ma un evento che in qualche modo riprende quello che era stato il premio ‘Grolle d’orò di Saint Vincent , rilanciando quello che a Bari fu ‘EuropaCinema 88’».E noi ci fidiamo . Ah , dimenticavo : è tutto gratis !

Fermare la guerra è possibile

Appello della Tavola della pace – Per la pace in Medio Oriente

La pace è possibile

Perugia, 6 gennaio 2009 – La Tavola della pace ha diffuso oggi un
appello per la pace in Medio Oriente che ha già raccolto un primo
gruppo di importanti adesioni. Nel presentarlo alla stampa, Flavio
Lotti, coordinatore nazionale della Tavola della pace, ha dichiarato
quanto segue:

“Fermare la guerra a Gaza non è un obiettivo impossibile. Ma deve
immediatamente entrare in campo il Terzo: la comunità internazionale,
l´Onu, l´Europa, un gruppo di stati al di sopra delle parti.

Lavorare perché questo accada, chiederlo a gran voce, oggi, domani,
incessantemente, è compito di tutti e di ciascuno.

Per questo dobbiamo fare la nostra scelta: essere complici della
guerra o costruttori di pace.

Stare in silenzio o rompere il silenzio. Stare alla finestra o uscire
di casa.

Questo documento non è solo un appello per l´immediato cessate il
fuoco. E´ un invito a reagire alle stragi che stanno scorrendo sotto i
nostri occhi con un nuovo modo di pensare e un rinnovato impegno di
pace, di lungo periodo. Questa ennesima battaglia poteva e doveva
essere evitata e non abbiamo fatto abbastanza per impedirla.

Lo offriamo come base per la costruzione di una “Coalizione italiana
per la pace in Medio Oriente”, basata in ciascuna delle città in cui
viviamo, composta da organizzazioni, enti e persone determinate non
solo ad ottenere la fine immediata della guerra a Gaza e del lancio
dei missili di Hamas ma ad impegnarsi in modo nuovo per la fine della
tragedia mediorientale (e se possibile di tutte le guerre), per il
rispetto dei diritti umani e della legalità internazionale.

Ci sono molte cose da fare insieme. Chi non si è ancora rassegnato si
faccia avanti, facendo quello che può.”

***

Appello della Tavola della pace

Quanti bambini, quante donne, quanti innocenti dovranno essere ancora
uccisi prima che qualcuno decida di intervenire e di fermare questo
massacro? Quanti morti ci dovranno essere ancora prima che qualcuno
abbia il coraggio di dire basta?

Vergogna! Quanto sta accadendo è vergognoso. Vergognoso è il silenzio
dell´Italia e del mondo. Vergognosa è l´inazione dei governi europei e
del resto del mondo che dovevano impedire questa escalation.
Vergognoso è il veto con cui gli Stati Uniti ancora una volta stanno
paralizzando le Nazioni Unite. Vergogna!

Niente può giustificare un bagno di sangue. Nessuna teoria
dell´autodifesa può farlo. Nessuno può rivendicare il diritto di
compiere una simile strage di bambini, giovani, donne e anziani senza
subire la condanna della comunità internazionale. Nessuno può
arrogarsi il diritto di infliggere una simile punizione collettiva ad
un milione e mezzo di persone. Nessuno può permettersi di violare
impunemente la Carta delle Nazioni Unite, la legalità e il diritto
internazionale dei diritti umani.

Tutto questo è inaccettabile. Inaccettabile è il lancio dei missili di
Hamas contro Israele. Inaccettabile è la guerra scatenata da Israele
contro Gaza. Inaccettabile è l´assedio israeliano della Striscia di
Gaza. Inaccettabile è la continuazione dell´occupazione israeliana dei
territori palestinesi.. Inaccettabili sono le minacce di distruzione
dello Stato di Israele. Inaccettabili sono le violenze, le umiliazioni
e le immense sofferenze quotidiane inflitte ai palestinesi e la
costante violazione dei fondamentali diritti umani. Inaccettabile è il
nuovo muro costruito sulla terra palestinese. Inaccettabile è il
silenzio e l´inazione irresponsabile dell´Onu, dell´Europa e
dell´Italia.

La continuazione di questo dramma è una tragedia per tutti. La più
lunga della storia moderna. Nessuno può chiamarsi fuori. Siamo tutti
coinvolti. Tutti corresponsabili. Questa guerra non sta uccidendo solo
centinaia di persone ma anche le nostre coscienze e la nostra umanità.
Il nostro silenzio corrode la nostra dignità.

Complici della guerra o costruttori di pace? Dobbiamo fare la nostra
scelta. Altre opzioni non ci sono.

Di fronte a queste atrocità, dobbiamo innanzitutto cambiare il modo di
pensare. Non ha alcun senso schierarsi con gli uni contro gli altri.
Occorre trovare il modo per aiutare gli uni e gli altri ad uscire
dalla terrificante spirale di violenza che li sta brutalizzando. Anche
la teoria dell´equidistanza è insensata perché nega la verità e falsa
la realtà. La vicinanza a tutte le vittime è il modo più giusto di
cominciare a costruire la pace in tempo di guerra.

Dobbiamo uscire dalla cultura della guerra. E´ vecchia e fallimentare.
Nessuna guerra ha mai messo fine alle guerre. La guerra può
raggiungere temporaneamente alcuni obiettivi ma finisce per creare
problemi più grandi di quelli che pretende di risolvere. Non c´è
nessuna possibilità di risolvere i problemi dei palestinesi, di
Israele e del Medio Oriente attraverso l´uso della forza. La via della
guerra è stata provata per sessant´anni senza successo. Anche il buon
senso suggerisce di tentare una strada completamente nuova.

Dobbiamo pensare e realizzare il Terzo. Non sarà possibile risolvere
la questione palestinese o mettere fine alle guerre del Medio Oriente
senza l´intervento di un Terzo al di sopra delle parti. Oggi questo
Terzo purtroppo non esiste. Il Consiglio di Sicurezza dell´Onu è
ancora paralizzato dal veto degli Stati Uniti. I governi europei sono
divisi e incapaci di sviluppare una politica estera comune. Ma questa
realtà non è immutabile. Esserne consapevoli deve spingerci a lavorare
con ancora maggiore determinazione per pensare e realizzare il Terzo
di cui abbiamo urgente bisogno.

Fermare la guerra non è un obiettivo impossibile. Le Nazioni Unite
devono cambiare, imporre l´immediato cessate il fuoco, soccorrere e
proteggere la popolazione intrappolata nella Striscia di Gaza.
L´Europa deve agire con decisione e coerenza per fermare questa
inutile strage e ridare finalmente la parola ad una politica nuova.
Non può permettersi di sostenere una delle due parti. Deve avere un
autentico ruolo conciliatore.

La guerra deve essere fermata ora. Non c´è più tempo per la vecchia
politica, per la retorica, per gli appelli vuoti e inconcludenti. E´
venuto il tempo di un impegno forte, autorevole e coraggioso
dell´Italia, della comunità internazionale e di tutti i costruttori
di pace per mettere definitivamente fine a questa e a tutte le altre
guerre del Medio Oriente. Senza dimenticare il resto del mondo. Per
questo, dobbiamo fare la nostra scelta.

Giovani, donne, uomini, gruppi, associazioni, sindacati, enti locali,
media, scuole, parrocchie, chiese, forze politiche: “a ciascuno di
fare qualcosa!”

Perugia, 6 gennaio 2009

Tavola della Pace, Coordinamento Nazionale Enti Locali per la pace e i
diritti umani, Acli, Arci, Articolo 21, Cgil, Pax Christi, Libera –
Associazioni Nomi e Numeri contro le mafie, Legambiente, Associazione
delle Ong italiane, Beati i Costruttori di pace, Emmaus Italia, CNCA,
Gruppo Abele, Cipsi, Banca Etica, Volontari nel Mondo Focsiv, Centro
per la pace Forlì/Cesena, Lega per i diritti e la liberazione dei
popoli (prime adesioni, 6 gennaio 2009)

Le adesioni vanno indirizzate alla Tavola della pace

via della viola, 1 (06100) Perugia 075.5736890 – Fax 075.5739337 segreteria@perlapace..it
http://www.perlapace.it

***

Ufficio Stampa Tavola della pace

Floriana Lenti 338/4770151

tel. +39 075 5734830 – Fax +39 075 5721234

stampa@perlapace.ithttp://www.perlapace.it

Il sito che mette l'arte in circolo